CortonaNotizie

"Arriva un altro supermercato. L'impatto sarà devastante"

A parlare è Mauro Turenci di Cortona Patria Nostra dopo aver partecipato a una riunione promossa dal Comitato Cittadini dei Tetti Verdi di Camucia

"Mercoledì 12 febbraio sono stato invitato a partecipare a una riunione promossa dal Comitato Cittadini dei Tetti Verdi di Camucia".

A parlare è Mauro Turenci di Cortona Patria Nostra.

Ho portato la solidarietà di "Cortona Patria Nostra" che si è impegnata moltissimo, anche con iniziative clamorose (ricorderete le paperelle gialle collocate nel lago artificiale della Maialina paragonata ad una riserva naturale di incomparabile bellezza ….) per sottolineare il degrado dell’area e la manovra in atto per accogliere l'ennesimo centro commerciale.

Le paperelle nell'area archeologica

La cittadinanza ha espresso la sua preoccupazione per l'impatto devastante che avrebbe sulla viabilità, già convulsa, la creazione di due nuove strade da Via XXV aprile e da Via Sandrelli (altezza Nuove Acque) per consentire il passaggio di camion ed il carico e lo scarico delle merci.

Ho preso la parola per fare alcune riflessioni su Camucia, cresciuta in maniera disordinata sotto le Amministrazioni di sinistra e per la quale sono necessarie scelte coraggiose ed innovative. Con l’amministrazione di Centrodestra continua la gestione errata delle risorse disponibili. Ricordiamo all'attuale sindaco il contenuto di un suo post pubblicato il 22 settembre 2015, quando era ancora consigliere di opposizione: "Auspichiamo che l’Amministrazione comunale presenti un progetto serio e lungimirante, chiaramente da condividere con tutta la popolazione, sarebbe un errore e un sopruso verso tutti i cittadini realizzare un’opera in un’area strategica come la “Maialina” senza che questa sia condivisa da una larga maggioranza".

Lo invitiamo a fare un passo indietro, perché gli interessi della nostra comunità vengono prima dei buoni affari dei singoli e delle promesse che deve onorare.

I cittadini non vogliono nell'area "Maialina - Vivai Felici" nessun nuovo supermercato.

I cittadini non vogliono nuove strade e bretelle per peggiorare ulteriormente una viabilità già complicata.

I cittadini non sanno che farsene di un "Parco Bonsai" da realizzare sotto una rotonda ad alta densità di circolazione.

I cittadini non sanno che farsene di una conduzione politica che continua a scandalizzare per le sue scelte sciagurate ed incomprensibili, in rotta di collisione con il "cambiamento" promesso, sbandierato e mai attuato.

Subito dopo la riunione è arrivato, del tutto inaspettato, l'attacco della Lega Cortonese secondo la quale creano imbarazzo a livello nazionale i rapporti tra il Partito Democratico e un esponente dell’“estrema destra”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non me la prendo perché non sono mai stato un estremista ma soltanto una persona con grande passione civile e politica a cui viene riconosciuta da tutti, soprattutto dagli avversari in buona fede, serietà, competenza e coerenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ghinelli: "Uscite a fare la spesa? Tenete lo scontrino"

  • Medico chirurgo positivo al Covid-19 ricoverato al San Donato

  • Tremendo schianto in autostrada: muore a 33 anni

  • Il messaggio ai suoi 500 dipendenti: "Riguardatevi, torneremo". E' la prima cassa integrazione della Lem in 46 anni

  • "Smettetela di potare gli olivi". Ghinelli duro: "Faremo i controlli". Oggi 3 multe per le "giratine"

  • La mamma in ospedale e la nonna vittima del Coronavirus: due fratellini restano soli in casa

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento