CortonaNotizie

Premio Semplicemente Donna, la storia di Maria scuote Cortona

Si è aperta con la toccante testimonianza di Maria la cerimonia conclusiva della IV edizione del Premio Internazionale Semplicemente Donna. La splendida cornice del teatro Signorelli di Cortona, gremito in ogni ordine di posto, ha permesso di...

premio-donna1-2016

Si è aperta con la toccante testimonianza di Maria la cerimonia conclusiva della IV edizione del Premio Internazionale Semplicemente Donna.

La splendida cornice del teatro Signorelli di Cortona, gremito in ogni ordine di posto, ha permesso di conoscere in prima persona la storia di una donna che, come tante altre, ha vissuto per anni nell’ombra di un marito violento che le ha reso la vita un inferno.

Maltrattata, picchiata, aggredita, umiliata anche davanti ai propri figli.

Maria ha deciso di raccontare il suo vissuto affinché “chi di dovere possa intervenire e completare una legge che, ad oggi, non è in grado di tutelare al cento per cento le vittime di violenza”.

Un momento particolarmente toccante che ha coinvolto ed emozionato il pubblico presente in sala.

“La storia che abbiamo ascoltato - ha commentato Ivana Ciabatti, presidente della giuria del Premio Internazionale Semplicemente Donna - è stata davvero molto forte. Mai vorremmo assistere a realtà di questo tipo. Purtroppo però esistono. Le donne vittime di violenza sono una realtà che dobbiamo conoscere e tutelare. L’impegno che ci assumiamo come associazione è quello di farci portavoce di queste storie, di queste troppo spesso tragiche condizioni con le forze dell’ordine e con le istituzioni affinché si adoperino per cambiare la legge e offrire un sostegno concreto a tutte coloro che ne hanno bisogno”. La cerimonia di premiazione ha portato a Cortona sette grandi donne che hanno raccontato il proprio vissuto, le proprie passioni, il proprio impegno in campo sociale, politico e culturale.

Le premiate nella notte di Cortona sono state: Regina Schrecker, “Premio Imprenditoria e Solidarietà per il sociale”, Jasvinder Sanghera, “Premio Diritti umani e civili”, Lise Bjorne Linnert, “Premio Arte e Cultura per il sociale”, Myrta Merlino, “Premio per l’informazione”, Emanuela Zuccalà “Premio Speciale ActionAid” e Vittoria Doretti, “Premio Prevenzione Sociale”.

Particolarmente nutrita anche la partecipazione alla serata da parte degli studenti delle scuole superiori del territorio cortonese. Gli stessi alunni che durante le giornate dell’iniziativa Semplicemente Donna hanno avuto modo di conoscere ed incontrare in prima persona tutte le protagoniste femminili della quarta edizione del Premio Internazionale.

Tra le premiate anche Dacia Maraini. A lei è stata poi affidata la conclusione della rassegna Semplicemente Donna. All’interno dei Palazzo Casali si è svolto infatti un incontro tra gli studenti delle scuole cortonesi e la celebre scrittrice.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sagre, feste paesane e cibo di strada: un calendario per i buongustai

  • Omicidio di Maria, ieri il funerale della donna. Ferrini e le sue paure: "Temeva un danno di immagine sul lavoro"

  • Non solo "La vita è bella". Tutti i film girati nell'aretino

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • "Dormivamo, ci sono entrati in casa e hanno rubato", il racconto. Aumentano le segnalazioni: controlli straordinari

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento