CortonaNotizie

Nuovi progetti per l’area verde del Monte Sant'Egidio

L'Amministrazione comunale prevede di organizzare iniziative culturali come concerti e attrazioni di varia natura per rendere la zona nuovamente accessibile

L’Amministrazione comunale e in primis il sindaco Luciano Meoni, in riferimento al programma elettorale condiviso con tutta la coalizione è lieta di annunciare la stipula di un comodato gratuito, ratificato in data 14 novembre 2019, per l’utilizzo dell’area della croce e del Monte Sant'Egidio, dove sorge una bellissima pineta che i cortonesi ricordano con affetto, perché meta di gite e pic-nic in famiglia negli anni passati. L’obiettivo è effettuare una grande riqualificazione tesa rendere nuovamente accessibile per tutti i cittadini questo spazio immerso nella natura e, ove necessario, intervenire con lavori di manutenzione e miglioria. All’interno di questa area si prevede di organizzare iniziative culturali come concerti e attrazioni di varia natura, nonché renderla luogo di partenza per attività sportive all’aria aperta realizzare in sinergia e in collaborazione con Monte Castel Giudeo e Monte Ginezo, dove già viene svolta un’attività analoga come percorsi di trekking nei sentieri montani, noleggio mountain bike, maneggio per cavalli. Uno dei progetti che l’Amministrazione ha più a cuore e intende programmare in questo spazio è rivolto all’ambito sociale. Si tratta di un progetto di pet therapy, rivolto a persone diversamente abili che verrà aperto in collaborazione con associazioni del territorio. E’ ancora al vaglio da parte del Comune la possibilità di affidare detta area a queste associazioni. Inoltre, durante i mesi estivi verrà predisposta anche una navetta in partenza dal centro storico di Cortona per raggiungere Monte Sant'Egidio.

L’obiettivo dell’azione messa in essere in questo luogo è innanzitutto quella di creare sinergia e potenziare la proposta ricreativa già in essere nelle zone limitrofe e includere le stesse all’interno di pacchetti turistici gestiti dalle varie attività ricettive. Le aree montane rimangono una grande risorsa per il territorio, per il mantenimento delle tradizioni e per fornire un’offerta a tutto tondo per la cultura e il tempo libero. Questi luoghi sanno offrire scorci mozzafiato apprezzati dai cittadini e dai molti turisti, tanto da indurre l’Amministrazione a programmare una ripulitura delle strade basolate che insistono nella montagna. Un primo passo verso un progetto più ampio e ambizioso per la valorizzazione delle aree montuose e periferiche del territorio comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sagre, feste paesane e cibo di strada: un calendario per i buongustai

  • Una tempesta ferma due treni, sfonda finestrini e ferisce i passeggeri. Maxi esercitazione in provincia di Arezzo

  • Incidente lungo la Regionale 71. Due giovani ferite

  • La discussione e poi la tragedia: le ultime ore di Fabrizio morto lungo la Siena-Perugia

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Caos alla stazione: studente di 15 anni pestato finisce in ospedale

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento