CortonaNotizie

Manutenzione parchi e giardini. Il sindaco Meoni: "Contro di me critiche senza senso"

Meoni precisa che la ditta che ha in appalto il servizio rientra in quella categoria di imprese per le quali il codice Ateco ha previsto la ripresa dell’attività solo dalla giornata di oggi

"Dispiace essere continuamente attaccati su questioni che non hanno ragione di esistere, ma le nuove polemiche sui mancati lavori di manutenzione del verde pubblico a Cortona sono solo strumentali". Risponde così il sindaco, Luciano Meoni, ai rilievi formulati dal Pd nei confronti dell’attuale amministrazione, in merito ai presunti mancati interventi di mantenimento delle aree verdi del territorio comunale. Meoni precisa che la ditta che ha in appalto il servizio rientra in quella categoria di imprese per le quali il codice Ateco ha previsto la ripresa dell’attività solo dalla giornata di oggi e, appunto per questo, è fuori luogo ipotizzare eventuali negligenze da parte dell'attuale amministrazione.

"La ditta aggiudicataria, individuata a fine aprile 2019 – precisa il primo cittadino - ha codice Ateco 41.2 e può lavorare soltanto da oggi. Va aggiunto che le piogge dei giorni scorsi, 28 aprile e 2 maggio, non avrebbero comunque reso possibile lo svolgimento degli interventi. Da oggi, tuttavia, gli operai dell’azienda sono regolarmente all’opera nella zona di Camucia, zona Coop, e cercheranno, quanto prima, di adempiere al loro incarico in base alle necessità contingenti. L’appalto con l’attuale ditta – continua Meoni - è in scadenza il 30 maggio prossimo (la durata era di un anno a partire dal 1 maggio 2019) e sono stati già predisposti i documenti per il nuovo affidamento annuale. Nelle aree comunali che sono di pertinenza della ditta appaltatrice, mai è intervenuto il personale del comune e non si può, pertanto, incolpare di noncuranza né l’attuale amministrazione, né gli stessi dipendenti del settore manutenzione. Da settimane gli operai comunali sono impegnati  nella pulizia del verde del viale del Parterre, la cui manutenzione è sempre stata di spettanza del comune, eseguendo la ripulitura delle canalette, la rimozione delle foglie e la preparazione del terreno intorno alla fontana per l’assetto delle aiole. Il taglio dell’erba all’interno delle aree cimiteriali – continua ancora Meoni – compete, dal 2015, alla società Cortona sviluppo e senza che gli addetti del comune siano mai intervenuti prima".

Meoni prosegue. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Qualcuno dimentica che, per la prima volta, con il bilancio 2020, il capitolo della manutenzione ordinaria del verde è stato incrementato di trentamila euro e portato da 40.000 (nel 2019) a 70.000, con la possibilità di garantire una conservazione più accurata dei parchi e dei giardini. Non si può, quindi accusare il comune di negligenza, conclude il sindaco. Si può, invece, essere meglio documentati per capire come stanno davvero le cose ed, eventualmente, esprimere le proprie opinioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gatto morde la proprietaria e poi muore, era infetto da particolare Lyssavirus. E' il secondo caso al mondo

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Gatto infetto da Lyssavirus, due ordinanze urgenti del sindaco. Sequestrati gli altri animali della famiglia

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • "Gatto morto, tecnici in arrivo da Padova per analizzare le colonie di pipistrelli". Ad Arezzo il primo passaggio a un felino

  • Tre aretini positivi al Covid: c'è anche un bimbo di 1 anno. Un decesso al San Donato

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento