CortonaNotizie

Nuovo supermercato, Pd: "Insieme ai cittadini per dire no alla costruzione"

Ieri un incontro con i residenti di via XXV Aprile a Camucia firmatari di una petizione per esprimere alla Giunta comunale la ferma contrarietà alla variante che autorizzerà la costruzione di un nuovo supermercato a ridosso dell'ex campo sportivo della Maialina

Ieri pomeriggio i consiglieri del gruppo Pd - Insieme per Cortona hanno incontrato i residenti di via XXV Aprile a Camucia firmatari di una petizione per esprimere alla Giunta comunale la ferma contrarietà alla variante che autorizzerà la costruzione di un nuovo supermercato a ridosso dell'ex campo sportivo della Maialina.

L'incontro è avvenuto a seguito del mancato recapito della petizione da parte dell'Amministrazione comunale al nostro gruppo consiliare, nonostante fosse stata indirizzata, con le sue oltre 100 firme, anche alle forze politiche.

"Abbiamo voluto incontrare urgentemente i cittadini anche alla luce del fatto che dal 17 gennaio gli stessi sono stati completamente ignorati, senza ricevere nemmeno una chiamata dal sindaco.

L'incontro è stato molto partecipato, a testimonianza dell'importanza della questione. È stato ripercorso dai nostri consiglieri comunali l'iter di questa variante, sconfessando ancora una volta le false affermazioni portate avanti dall'Amministrazione. In particolare, è stato ribadito che:
senza variante non può essere realizzato nessun tipo di supermercato; la precedente Amministrazione aveva detto NO a questa variante, la cui eventuale realizzazione è dunque opera solo dell'attuale Amministrazione; l'attuale viabilità, senza l'utilizzo della strada passante per l'ex Maialina e quella verso la zona tetti verdi, non consente l'autorizzazione per un nuovo supermercato".

I cittadini hanno rimarcato la loro forte preoccupazione per lo snaturamento che subirebbe questa zona prettamente residenziale e che vedrebbe appesantire ancora di più il traffico veicolare. L'area oggetto di variante è inoltre l'unica zona verde rimasta a fianco della Maialina, nonché sede di emergenze archeologiche.

Come già fatto nei precedenti Consigli comunali, continueremo a raccogliere le istanze dei cittadini, portando avanti tutte le iniziative possibili affinché la variante non venga concessa e ci si concentri su una rivitalizzazione di Camucia, dandole una vera identità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tensione al supermercato: zuffa tra due signore, arrivano i Carabinieri

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Coronavirus, Ghinelli a Firenze: "Proporrò la chiusura delle scuole"

  • Coronavirus, numeri telefonici presi d'assalto. Rossi: "Negli ospedali percorsi dedicati". L'appello ai cittadini

  • Coronavirus, Arezzo fa prevenzione. Dal Ministero: "Isolamento obbligatorio in caso di contatto con infetti"

  • Sparisce anche la farina dagli scaffali Esselunga. "Qui si sta esagerando"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento